Un borgo a cavallo fra la tradizione e il futuro digitale. Incontro del Touring Club Italia.

L’incontro Resta!  che sta per Resilienza e Sostenibilità in Territori Accoglienti del nuovo progetto del Touring Club Italiano che si è svolto il 19 febbraio a Montone, ha …

292
Condividi
292

L’incontro Resta!  che sta per Resilienza e Sostenibilità in Territori Accoglienti del nuovo progetto del Touring Club Italiano che si è svolto il 19 febbraio a Montone, ha visto la presenza di un numero discreto di operatori  dell’ospitalità, del commercio e dell’artigianato insieme a soggetti presenti nelle associazioni ed  organizzazioni culturali. E’ stato un momento dedicato ad una riflessione sullo stato attuale del borgo di Montone, sulle leve del cambiamento e su come si pensa il futuro di Montone nel 2050.

Sono stati evidenziati tutti gli aspetti che fanno di questa piccola cittadina un punto di riferimento positivo a livello regionale, per il fatto che sta elaborando strategie per uscire dall’ isolamento e soprattutto per costruire una sua nuova dimensione, attivando tutti i soggetti presenti nella comunità, pensando soprattutto al settore turistico.

E’ un borgo tenuto bene, pulito, ordinato dove la storia e l’ambiente naturale sono espressione di grande qualità di vita. Così come le leve del cambiamento sono state individuate negli stessi valori dell’ambiente e dell’arte.

Per questo la Montone del 2050 non potrà che essere un luogo dove si vive con l’aiuto di sistemi ecosostenibili (dal punto di vista energetico, abitativo e di mobilitazione) un luogo dove verranno esaltate  tutte le forme dedicate alla creatività (coinvolgendo il settore dell’artigianato, spazi dedicati al benessere psico-fisico, e tutto ciò che è collegato alla produzione eno-gastronomica).

Ma anche un luogo dove si crea lavoro utilizzando le forme della tecnologia digitale più moderna insieme alla creazione di botteghe dell’artigianato di qualità recuperando la tradizione del “saper fare con le mani”.

Tutti hanno concordato sull’utilità di momenti come questo per conoscersi e mettere a disposizione le competenze di ciascuno per disegnare il futuro della cittadina di  Montone.

Grazie al Touring Club Italiano che ci ha fornito questa opportunità!

Condividi
In questo articolo