“… Lui non sta in cielo, ma dentro e in mezzo a noi.” Gli auguri di don Pietro, parroco di Montone.

“La Parola si è fatta carne e ha posto la sua tenda tra di noi.”  (Vangelo di Giovanni) Come parroco della comunità cristiana di Montone, questo mi auguro …

269
Condividi
269

“La Parola si è fatta carne e ha posto la sua tenda tra di noi.”  (Vangelo di Giovanni)

Come parroco della comunità cristiana di Montone, questo mi auguro e questo –

con tutto il rispetto per il modo del credere religioso di ciascuno – mi permetto di augurare:

  • per coloro i quali il Natale è soltanto il 25 dicembre per il modo di pensare o per situazione di vita, tutta la salute, la luce, il bene che desidera;
  • per coloro i quali il Natale è solo una festa dei regali, del panettone, o anche solo della tradizione del presepio, la curiosità, l’interesse di sapere chi è il Festeggiato e perché meriti tanta festa.
  • A chi, come me, professa che Gesù di Nazaret è la manifestazione di Dio, che è anche l’ Energia cosmica intelligente ed amorosa, che muove l’universo e opera nella crescita sempre più “umana” dell’umanità, di sperimentare il fatto che LUI non sta in cielo, ma dentro ed in mezzo a noi: da allora il Cielo non sta in cielo, ma qui in Terra.
Condividi
In questo articolo