“35 Borghi imperdibili” – 24 luglio 2021 – Museo San Francesco – Montone

  Presentazione del volume: 35 BORGHI IMPERDIBILI di Andrea Carpi Sabato 24 luglio ore 11,30 – Museo San Francesco – Montone (Sarà presente l’autore) 35 borghi imperdibili. Umbria: …

39
Condividi
39

 

Presentazione del volume:

35 BORGHI IMPERDIBILI di Andrea Carpi

Sabato 24 luglio ore 11,30 – Museo San Francesco – Montone

(Sarà presente l’autore)

35 borghi imperdibili. Umbria: Borghi dell’Umbria. L’Umbria è il cuore verde d’Italia, secondo una definizione ormai un po’ abusata. Certo è un cuore vivo, vivace, che trova negli innumerevoli borghi che punteggiano i suoi colli scrigni preziosi, colmi di storie da scoprire senza fretta, pezzi di un universo fatto di terra, tempo e fantasia, creato dalla natura e dal lavoro millenario dell’uomo. I borghi dell’Umbria raccontano una terra speciale, luogo di grandi contrasti e insieme di grande armonia. La spiritualità dei santi che ne hanno percorso le vie (Francesco e Benedetto, solo per citare i più famosi) convive con una cucina straordinaria (il tartufo, il vino, l’olio e via dicendo) e con la convivialità terrena che ne è naturale corollario; un Appennino selvaggio si fonde e si completa con il paesaggio umano fatto di castelli, pievi, piccoli centri fortificati che racchiudono capolavori immortali di artisti come Perugino, Pinturicchio, Donatello e tanti altri; un legame forte con il passato etrusco, romano e medievale si affianca alla capacità di tenere lo sguardo rivolto al presente, grazie a un’attenzione diffusa per temi attualissimi come la mobilità lenta, la cura per l’ambiente, la salvaguardia dei patrimoni immateriali. Borghi dell’Umbria: una scoperta continua.

Andrea Carpi. Diplomato in giornalismo all’Università di Genova, ha al suo attivo numerose pubblicazioni in campo turistico ed enogastronomico, tra cui: Focaccia doc (con Filippo Curti, 2000), Acquario e Genova (con Filippo Curti, 2002), Week end Pavia e provincia (2002), La Liguria in 100 prodotti (2009). Ha collaborato alla stesura di Trattorie e osterie di Liguria (2003) e al coordinamento dell’opera Sapori di Valbormida (2010). Ha curato e cura l’organizzazione di eventi culturali ed enogastronomici ed è presidente dell’associazione di produttori Ligustibus.

Condividi
In questo articolo