“Arthistory Montone” – 21 maggio 2022

 Un festival tutto da vivere, capace di far scoprire la storia, la cultura e il territorio di uno dei borghi più belli d’Italia. Così si presenta “Arthistory Montone”, l’innovativo …

297
Condividi
297

 Un festival tutto da vivere, capace di far scoprire la storia, la cultura e il territorio di uno dei borghi più belli d’Italia. Così si presenta “Arthistory Montone”, l’innovativo progetto, per valorizzare e promuovere l’affascinante borgo dell’ Altotevere, attraverso l’interazione con il mondo dell’arte, della musica, dello spettacolo, della scrittura e della tecnologia.
Dal 21 maggio al 29 ottobre Montone si trasformerà in un palcoscenico di eventi con la presenza di attori, gruppi musicali, ballerini che daranno vita a 9 spettacoli dedicati alla storia montonese e ai suoi personaggi, tra cui l’illustre capitano di ventura Braccio Fortebraccio.
“Un progetto di qualità per ripartire – ha detto il sindaco di Montone – che si inserisce nel ricco cartellone delle proposte estive in arrivo. Un festival capace di raccontare la nostra comunità in un modo tutto nuovo, attraverso l’arte, il ballo e altre forme artistiche. Il tutto grazie a una nuova collaborazione con EOS, che ha realizzato il progetto, e al coinvolgimento, come partner, della Pro loco e delle associazioni del territorio”.
Sulla stessa linea anche l’assessore al turismo di Montone: “Siamo felici di ospitare questa nuova rassegna, nata da un progetto che valorizza alla perfezione i nostri spazi e  la nostra storia. Queste proposte culturali e artistiche rappresentano nuova linfa ed energia per valorizzare il nostro borgo”.

 

Il progetto

Responsabile di “Arthistory Montone” è il professor Fabrizio Fornari, responsabile del progetto, accompagnato dalla progettiste Rosanna Siesto e Alessia Panciotti. “Il progetto rientra nell’ambito di un bando europeo per lo sviluppo regionale – ha precisato Fornari -. Arthistory nasce nella consapevolezza che la cosa più importante di un progetto, sia il suo lascito, ovvero la creazione di elementi durevoli nel tempo e che contribuiscano a valorizzare per gli anni futuri il Comune di Montone e il suo territorio. Il progetto si basa su quattro pilastri che prevedono la realizzazione di un libro narrato ed illustrato per portare i più giovani alla scoperta della storia di Montone, di una guida cartacea che diventa audioguida in quattro lingue, di spettacoli in cui giovani artisti emergenti si esibiranno in performance dal vivo e, infine, la distribuzione di prodotti di merchandising con una “Brand identity green” ai giovani presenti in occasione della presentazione del libro”.

L’inaugurazione del festival è prevista per sabato 21 maggio alle ore 19 e, a seguire, alle 21 si terrà lo spettacolo dal vivo di danza, canto e recitazione “Brucianti passioni di arti e storia”.
L’evento finale si svolgerà invece il 29 ottobre, in occasione dell’apertura della Festa del Bosco, al teatro comunale, dove, alla presenza degli artisti coinvolti, verranno presentati i risultati del progetto.

Condividi
In questo articolo