Chi “vespa” mangia le mele! Anche a Montone.

“ La Vespa nacque ufficialmente nel 1946, per la precisione intorno a mezzogiorno del 23 aprile, quando fu registrato all’ Ufficio centrale dei Brevetti per invenzioni, modelli e …

99
Condividi
99
slogan della vespa

“ La Vespa nacque ufficialmente nel 1946, per la precisione intorno a mezzogiorno del 23 aprile, quando fu registrato all’ Ufficio centrale dei Brevetti per invenzioni, modelli e marche del Ministero dell’Industria e del Commercio di Firenze, il brevetto per quella che era tecnicamente definita “Motocicletta a complesso razionale di organi ed elementi con telaio combinato con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica”. Così è scritto sul volume “VESPA –  la storia di una leggenda dalle origini ad oggi” di Valerio Boni e Stefano Cordara, edito delle Edizioni White Star di Milano (2018).

L’idea di Enrico Piaggio era quella di dare vita a un veicolo economico e di largo consumo, ma la svolta si avverò con la decisione di affidare il progetto

all’ingegnere Corradino D’Ascanio, che era specializzato in costruzioni aeronautiche e non aveva alcuna esperienza sui motori a due ruote. Fu scelto proprio per le sue intuizioni geniali ed infatti propose in scala ridotta quella  della sospensione anteriore monobraccio dei carrelli aeronautici!

E da allora la storia della Vespa è stata un crescendo di popolarità e successo, fino a diventare una delle più riconoscibili icone globali del made in Italy , stimolando la creazione anche di club dedicati alla Vespa in tutte le città italiane e così dal gennaio 2018 è presente anche a Montone.

Il presidente del Club di Montone è Giacomo Bartolini, a cui abbiamo sottoposto alcune domande:

Perché nasce il Club Vespa? Qual è stata la scintilla?

La passione per la Vespa inizia da quando ero bambino e successivamente questa passione fu coronata dal regalo dei miei genitori. A 14 anni, nel 1988 mi regalarono una Vespa special 50 color bianco spino … una emozione unica!!!

Ho utilizzato la Vespa come mio primo mezzo di locomozione fino a 18 anni, dopo di che veniva usata saltuariamente in estate, fino a quando, verso la fine degli anni 90 venne “rottamata” per dare spazio ( con il contributo rottamazione) all’acquisto di uno scooter moderno per mio fratello (errore imperdonabile ma considerato che era per mio fratello!!)

Sono entrato a far parte del Vespa Club Italia grazie al Vespa Club Fratta dove mi sono iscritto nei primi anni 2000 e dove sono rimasto fino al 2018, data in cui è nato il Vespa Club Montone.

Da buon Montonese DOC , nato, cresciuto e residente a Montone l’ attaccamento per il paese è una caratteristica Arietana, e quindi ho sondato un pò il terreno tra gli amici possessori di Vespa , e ci siamo detti : “ perchè non fondiamo il Vespa Club Montone che sarebbe così anche la prima associazione “motoristica” in questo Comune?” Ci siamo messi all’opera facendo richiesta al Vespa Club Italia per avere il nulla osta,  e con tutte le carte in regola è nato il Club. Un aiuto fondamentale di incoraggiamento è venuto dagli amici  sponsor che hanno creduto in noi, mettendosi a completa disposizione per fornirci il marchio, le magliette e le felpe.

Tengo a precisare che il Vespa Club Italia è una associazione dai grandi numeri, oltre 60.000 soci e oltre 500 Club associati, con Presidente e Consiglio Nazionale e con i referenti regionali , il rappresentante per l’Umbria  è Lucio Gilberto Pellegrini.

La nostra matricola di assegnazione è la “773” e siamo uno dei 14 Club Umbri , e con orgoglio tra i 14,  siamo il Club più piccolo , non di numero  perchè contiamo circa 50 soci tra uomini e donne, ma il riferimento è al Borgo!

Ha qualche aneddoto da raccontare?

La cosa che mi ha fatto più piacere, è che molti soci avevano accantonato nei fienili e nelle cantine  la loro adorata Vespa,  ma con la nascita del club hanno rispolverato la voglia e la passione,  ritirandole  fuori  mostrandole orgogliosi ai vari eventi Vespistici che ci sono svolti nel 2018 e 2019 .

Altri ormai non più di giovane età, si sono presentati in sede (in via S.Francesco) mostrando le loro foto in sella alla Vespa  e raccontando avvenimenti e ricordi degli anni ‘50.

A Montone, negli anni ’50, vi era un’ officina autorizzata per la  vendita ed assistenza  Piaggio, la notizia è certificata dal fatto che in quegli anni, tra i documenti in corredo al momento dell’acquisto di una Vespa , veniva fornito un libretto dove vi erano i punti di assistenza nell’ intera  penisola ed in Umbria spiccava il nome di Sagina Florio – Montone  – via Borgovecchio.

Quali sono stati gli eventi del 2019?

Nel 2019 il Vespa Club Montone è stato partecipe  e organizzatore di ricchi ed importanti  eventi, nel mese di Giugno abbiamo organizzato assieme al Vespa Club Fratta i festeggiamenti per  l”anniversario dei 70 anni del Vespa Club Italia ( unico evento per la Regione Umbria) dove sono intervenuti vespisti da ogni parte d’Italia per un numero complessivo di circa 350 piloti.

Sempre a giugno abbiamo organizzato una gara di regolarità facente parte del campionato Umbro/Laziale, ad Agosto abbiamo realizzato una Gimkana facente parte del campionato sportivo Umbro/Laziale tra cui (e ne siamo molto orgogliosi ) ha preso parte una categoria speciale (da me fortemente voluta) i “Triraiders“,  5 ragazzi in carrozzina che si sono cimentati nello stesso percorso fatto con le vespe. Siamo stati presenti in tutte le manifestazione organizzate dal Comune di Montone, non per ultima la Festa del Bosco.

… ed i programmi per il 2020?

Per il 2020 iniziamo subito il 5 gennaio, festeggiando la ” Pasquella” in piazza Fortebraccio con l’arrivo della Befana.

Il 24 Maggio realizzeremo un evento denominato ” PRIMO TROFEO DEI BORGHI UMBRI”  sarà un mix tra sport, turismo e buon cibo. Un itinerario di 80 km con prove di regolarità a tempo e con birilli, accompagnate da buon cibo nella  cornice dei paesaggi di Montone/Pietralunga/Città di Castello/Monte S.M. Tiberina/Umbertide.

Abbiamo poi una pagina Facebook dove potrete trovare foto e avvenimenti legati al nostro club, sempre aggiornata.

Ha qualcosa da aggiungere?

Sì, vorrei ringraziare in modo molto particolare tutti i soci, gli sponsor e gli abitanti di Montone perché sono sempre disponibili  a partecipare alle nostre iniziative. Perché la forza di un’associazione non è basata esclusivamente nella presenza fisica e materiale, ma anche nel dare un supporto morale, e i nostri soci, gli sponsor e i montonesi ce ne stanno dando tanto! Perciò un grazie di cuore a tutti.

Condividi
In questo articolo