La Corale Braccio Fortebraccio di Montone si presenta.

A Patrizio Pergolani, presidente della Corale Fortebraccio, chiediamo di raccontarne brevemente la storia. La Corale nasce nel 1989 a Montone per iniziativa di alcuni paesani appassionati del bel …

85
Condividi
85

A Patrizio Pergolani, presidente della Corale Fortebraccio, chiediamo di raccontarne brevemente la storia.

La Corale nasce nel 1989 a Montone per iniziativa di alcuni paesani appassionati del bel canto. Prende il nome dal personaggio più illustre del paese, Braccio Fortebraccio, capitano di ventura vissuto nel XV secolo. Ben presto si afferma quale realtà culturale importante accanto ad altri sodalizi che animano la vita del paese. Oltre agli appuntamenti casalinghi, la Corale Fortebraccio vanta numerose partecipazioni a rassegne corali e scambi tra gruppi canori in Umbria ma anche fuori regione. Tra i più illustri “ricordi di famiglia” possiamo citare il Concerto di riapertura del Convento di Santa Giuliana a Perugia dopo il restauro, i concerti tenuti a Perenchies (Francia), Schaffausen (Svizzera) e Partennen (Austria), Per 25 anni dalla sua fondazione la Corale è stata diretta dal Maestro Rolando Tironzelli, da cinque anni a questa parte il suo direttore è il Maestro Stefania Cruciani.

Come è strutturato il Coro?

Il Coro è composto da circa 25 elementi, cantori dilettanti suddivisi in 4-5 sezioni (bassi – baritoni , tenori, contralti e soprani). Una curiosità riguarda i suoi componenti: il Coro può definirsi un gruppo internazionale in quanto i suoi membri sono originari di diversi paesi europei, nella Corale Fortebraccio, si parlano infatti 5 lingue!

A chi è affidata la Direzione?

L’attuale Direttore della Corale è la musicista folignate Stefania Cruciani che vanta una lunga esperienza nell’ ambito corale sia come cantante che in qualità di direttore di coro. Parallelamente allo studio del pianoforte ha frequentato corsi di vocalità e di direzione con importanti musicisti del settore e ha fatto parte di gruppi che si sono distinti in ambito nazionale. Come componente dell’ ensemble vocale femminile KamenesinCanto, diretto da Gabriella Rossi, specializzato in musica contemporanea, ha vinto vari concorsi corali tra cui il “Guido d’Arezzo” nel 2000 e il Concorso di Pienza nel 2009. Da circa cinque anni cura con entusiasmo la nostra preparazione cercando di sfruttare al massimo le nostre potenzialità.

Può descrivere il tipo di repertorio?

La Corale offre un vasto repertorio sacro e profano: brani del Medioevo e di polifonia rinascimentale, musica barocca (è in fase di studio il Magnificat di Vivaldi) e del 1800. Il coro si avvale della collaborazione di validi strumentisti professionisti che rendono i nostri concerti ancora più curati e piacevoli. In occasione della “Festa del Bosco” il coro propone un allegro e coinvolgente programma di musica popolare accompagnato dalla fisarmonica. Insomma … ce n’è per tutti i gusti!

Ed infine quali sono gli appuntamenti che dovrete affrontare quest’anno?

Appuntamenti fissi della Corale Fortebraccio sono il Concerto di Natale, a cui fa da cornice la bella chiesa Collegiata di Montone, ed il Concerto d’ Agosto che arricchisce ogni anno il cartellone dell’evento “Chiostri Acustici”. Il coro presta inoltre servizio liturgico durante le più importanti ricorrenze religiose a Montone ( Festa della Santa Spina, Celebrazione della Confermazione, ecc.). Quest’anno, in occasione del trentennale dalla fondazione del nostro sodalizio, la Corale proporrà una allegra serata canora dedicata ai propri amici e sostenitori il 18 maggio presso il Teatro San Fedele. Il cartellone dei festeggiamenti prevede anche uno scambio canoro con il Coro “Città di Sassoferrato”, anch’esso in festa dopo sei lustri di attività. Il 2019 si profila un anno eccezionale per Montone grazie al ritorno delle spoglie del condottiero Braccio Fortebraccio nel paese natio. Per sottolineare questo speciale evento la Corale, accompagnata da strumenti musicali antichi, si è esibita il giorno di Pasquetta in un concerto di musica quattrocentesca sfoggiando costumi d’epoca. Sabato 4 maggio prendiamo parte alla III° Rassegna Corale “Amedeo Castellani” che si tiene a Ponte Felcino (PG) incontrando il Coro Polifonico Felciniano e la Corale Polifonica Pievese di Città della Pieve.

Condividi
In questo articolo